MANTOVA

Andrea Mantegna


Andrea Mantegna è nato a Isola di Carturo (Padova) nel 1431 ed è morto a Mantova nel 1506. Fu allievo a Padova dello Squarcione e si formò in un ambiente culturale molto fecondo per l'apporto degli artisti toscani che vi erano allora attivi: Paolo Uccello, Andrea Castagno e Donatello.
Fino al 1460 quando Mantegna si trasferì a Mantova come pittore di corte per Ludovico III Gonzaga, realizzò capolavori come il Polittico di S. Luca la Pala di S.Zeno e l'Orazione nell'orto.
Nel lungo periodo in cui Andrea Mantegna rimase a Mantova (la foto è la casa di Andrea Mantegna) decorò la cappella del Castello di S.Giorgio di cui oggi rimane solo il trittico con l'Adorazione dei Magi, la Circoncisione (Firenze, Uffizi) e la Morte della Vergine (Madrid, Prado). Questi capolavori preannunciano la realizzazione della decorazione della Camera degli Sposi nel Castello di San Giorgio.
L'affresco completo delle pareti e della volta raffigura un padiglione aperto su aerosi paesaggi, in cui si articolano le due scene della Famiglia di Ludovico Gonzaga radunata per una cerimonia e dell'Incontro del marchese Ludovico col figlio Francesco cardinale e del suo seguito in un tono altissimo di serena ed epica classicità.
Negli ultimi anni Mantegna cercò di indirizzarsi verso una ripresa degli scorci audaci e delle forme violentamente definite dal disegno; vedi il Cristo morto (Milano, Brera).
Alla tarda attività dell'artista appartengono anche il Parnaso e il Trionfo della Virtù nello studiolo di Isabella d'Este e ora al Louvre. Mantegna realizzò molte opere come Sansone e Dalila, Il trionfo di Scipione, Giuditta con la testa di Oloferne, ecc... attraverso le quali esercitò un profondo influsso sulla pittura rinascimentale.




logo.gif (2485 byte) Copyright®  Mnet S.r.l.
E-mail:
webmaster@mynet.it
07/04/99 09.03

Aut. Min. N° 000116 del 14/10/96
Dlgs N°103 del 17/03/95 direttiva 90/388/CEE